venerdì 6 dicembre 2013

Renzi il preferito anche dagli industriali alla guida del PD

Sarà a breve il Renzi day? Tutti lo acclamano, ora è diventato il preferito degli industriali per guidare il PD. Quindi tra poche ore potremo vedere un nuovo segretario in cui avrà il compito di tessere nuovi patti e trattare con il governo Letta.

Poi per onor di cronaca la poltrona a capo del PD è a
tre perché infatti oltre al sindaco di Firenze
ci sono Civarti e Cuperto, ma sembra quasi scontato che Matteo non diventi il nuovo segretario del PD. Cosa rappresenta Renzi per gli italiani il cambiamento o una sorta di
Beppe Grillo? È sicuro che continua a riscuotere consensi in tutta Italia, è un oratore ( anche gli altri lo sono), ma lui è più convincente e carismatico.

Inoltre anche i media e quotidiani sono dalla sua parte, lui ormai è dovunque, sembra quasi Berlusconi. Con lui quel che che è rimasto del  vecchio Partito Comunista non ci sarà più. Si respirerà un'aria nuova. Qualcuno leggendo questo articolo penserà sulla  mia simpatia verso il giovane politico, bene diciamo che sono curioso di vedere se finalmente con Renzi qualcosa cambia davvero.

Signorotti dell'Industria - Non sono i sindacati a dirlo. Lo dicono gli industriali stesso come il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi e gli altri imprenditori che avevano posto le proprie speranze sull'ex Premier Mario Monti. Ora vedono Renzi come una sorta  di Montiano. Le lobby puntano su Renzi o Matteo punta sulle lobby. Voglio essere positivo Matteo Renzi punta sulla ripresa dell'Italia.