martedì 24 giugno 2014

Mondiali 2014: La disfatta delle Nazionali europee

Le nazionali europee continuano a perdere pezzi a questi Mondiali 2014, un record negativo che potrebbe essere bissato come nel 1998. Da quando la Coppa del Mondo è passata a 32 squadre! Tra le grandi eliminate i campioni in carica della Spagna, Croazia e Bosnia. e Inghilterra. Purtroppo in questo calderone ci sono altre 5 squadre che rischiano l'esclusione al primo turno ( Italia, Grecia, Svizzera, Portogallo, Russia). Per gli ottavi di finale per ora sono sicure: l'Olanda e Belgio, mentre Francia e Germania ormai sono quasi qualificate!
In successione: 5 delle Nazionali europee furono eliminate  nel 1998 su 15 partecipanti, nel 2002 su 14 squadre del vecchio continente  8 passarono il turno.  Nel 2006, 14 e 10 squadre agli ottavi! In questa edizione potrebbero essere 9. Tra i fattori principali di questa de back europea, un  Mondiale  giocato fuori dai confini del Vecchio continente, che come da tradizione indigesto a noi europei. Un altro aspetto, la crescita  esponenziale delle squadre considerate  prima come materasso. A questi Mondiali 2014 non c'è stata una Nazionale pronta a essere la vittima sacrificale, ( l'Italia ne sa qualcosa). Ormai anche giocatori dell'Africa vantano importanti esperienze nei campionati considerai over the topo in Europa come: la  Premier, Liga, Serie A e Bundesliga.
Intanto il numero delle squadre europee ammesse a un Mondiale è in calo dalle 15 di Francia 98 alle 13 di Brasile 2014.  Per questo Platini ha chiesto a Blatter una Coppa del Mondo a 40 squadre.