sabato 26 luglio 2014

Malata di cancro terminale: ma i medici avevano sbagliato diagnosi

Denise Clark e i suoi due bambini
A una donna inglese le era stato diagnosticato un male incurabile, '' un cancro terminale'', i medici le avevano dato pochi mesi di vita. La donna ancora giovanissima di 34 anni di Aberdeen ( Scozia) aveva programmato il suo funerale nei minimi particolari - e scritto una lettera d'addio per i suoi due bambini: uno di 10, l'altro di 4 anni.

Però è venuto fuori che quella diagnosi era leggermente errata - i medici avevamo sbagliato completamente scrivendo nel referto che Denise ( il nome della donna) era in stadio terminale! Ora giustamente farà causa all'ospedale. Il calvario di Denise è iniziato 5 anni fa quando era incinta del secondo figlio i medici tramite a un esame riscontrarono un cancro al collo dell'utero. La donna fu sottoposta a chemioterapia e un parto anticipato. Due anni fa il male sembrava essere stato sconfitto, quando - invece il tumore si è ripresentato in base ad altri esami - ma questa volta la diagnosi era sconvolgente '' la donna aveva pochi mesi di vita''.

Come se non bastasse il marito non aveva retto a quel clima familiare, chiedendo il divorzio, e lasciando Denise nello sconforto più totale e con i suoi due figli.  Questa estate aveva preso delle ferie dal lavoro per passare più tempo con i suoi figli - poi la lettera struggente, infine il colpo di scena.  I medici avevano sbagliato diagnosi, Denise ha detto - nessuno potrà più restituirmi la serenità persa in questi anni. Ad ogni modo finalmente ecco uno dei momenti più felici dela sua vita quando è tornata a casa ha detto ai suoi figli '' La mamma non se ne va più''.