domenica 7 settembre 2014

Jack lo Squartatore, il DNA svela la sua vera identità: era polacco

Da quasi 150 anni è uno dei misteri più affascinanti della storia e dei casi mai risolti, parliamo di Jack lo Squartatore, il famoso serial killer che nel 1888 dissemino nei viottoli bui di Londra morte e terrore alle sue prede, tutte prostitute. Bene, il giallo forse sembra essere risolto, infatti a 126 anni dall'ultimo omicidio, il test del DNA avrebbe fatto luce sulla vera identità di Jack lo Squartatore.


La news è arrivata direttamente dal Regno Unito tramite il Daily Mail che ne parla in un articolo: descrivendo il volto del presunto killer, nome e cognome. Per oltre un secolo si sono fatti vari nomi: George Chapman, John Druitt,  Michael Ostrog, per poi passare a una donna Mary Pearcey '' Jill The Ripper''. Ma ecco un il nome nuovo. Il biologo molecolare dell'università di Liverpool è certo che Jack lo Squartatore era un immigrato polacco di nome Aaron Kosminski.

Test del DNA: Il test della Dna è stato possibile grazie al ritrovamento di tracce biologiche sullo scialle di una delle prostitute Catherine Eddowes , vittima di Jack lo Squartatore. Lo scialle fu acquistato in un'asta nel 2007 da  un signore inglese Russel Edwards. Le tracce sull'indumento poi sono state messe a confronto con i sei sospettati. Nel 2011 i primi test, ma solo pochi giorni fa la notizia è uscita alle cronache di tutto il mondo.

Chi era  Aaron Kosminski? -  Kosminski era un giovane immigrato polacco di 23 anni quando avrebbe compiuto gli omicidi. Il giovane viveva a Greenfield Street con una sorella e altri due fratelli. Non lontano dalla sua abitazione fu uccisa Elizabeth Stride, la terza vittima di Jack lo Squartatore,