giovedì 11 settembre 2014

Messico: Fernando 5 anni, vittima di rito satanico. La mamma gli ha cavato gli occhi''

La pazzia non ha età, religione e confine. Ma ebbene fare una netta distinzione tra pazzia e violenza gratuita, perché secondo noi il caso che a breve andremo a raccontare non ha nulla a che fare con la demenza. Qua siamo di fronte ai dei veri criminali e persone esaltate, prive di ogni scrupolo anche di fronte ai propri figli. Questa possiamo catalogarla come una storia raccapricciante avvenuta in Messico. Fernando un bimbo di appena 5 anni è stato preda e martire della follia da parte della sua famiglia. Il bambino ha dovuto assistere a un rito satanico, durante il quale doveva chiudere gli occhi per creare l'atmosfera giusta ed entrare in contatto con il maligno. Il piccolo sconvolto si è rifiutato, la mamma in preda alla rabbia perché secondo lei, reo di avere interrotto il rito, ha preso un cucchiaio e gli ha cavato gli occhi. 

A circa 600 anni dell'ultimo caso alla caccia alle streghe siamo di fronte a qualcosa di ignobile, allucinante, difficile da non commentare senza qualche parola pesante. Insieme alla mamma orco Maria Del Carmen Garcia Rios c'erano anche altri parenti fino ai nonni, tutti hanno collaborato a tenere fermo il bimbo mentre la donna gli cavava gli occhi. Le urla di Fernando sono state sentite dai vicini di casa e successivamente sono intervenute le  forze dell'ordine. A due anni dall'accaduto tutta la famiglia è stata condannata a 30 anni di carcere. Sarebbe giusta secondo voi in questo caso la pena di morte, cosa ne pensate?