lunedì 17 novembre 2014

Arriva la superbanana geneticamente modificata

Non poteva che essere la banana il primo frutto a essere modificato geneticamente. La banana capace di dare all'individuo numerose proprietà nutritive: ora l'equipe della Queensland University of Technology hanno scoperto, il modo di aumentare la vitamina A grazie alla superbanana! Nove anni di test per raggiungere questo risultato.

Se tutto andrà nel verso giusto con le somministrazioni e non ci saranno delle controindicazioni per l'uomo, la superbanana verrà coltivata nello stato africano dell'Uganda. Un paese che soffre di carenze vitaminiche dove muoiono 700 mila bambini ogni anno, oppure rendendone ciechi altri 300 mila. Gli ambientalisti sono pronti a dire no alla coltivazione della big banana.
Nello specifico questa specie di banana è stata prodotta in Australia grazie a un budget di 10 milioni di dollari donato dalla Bill & Melinda Gates Foundation. Le prime banane sono già partite per gli Usa dove verranno testate dai volontari. Successivamente gli scienziati potranno verificare se il frutto geneticamente modificato aiuta a innalzare i livelli di vitamina A  nel sangue, oppure se potranno verificarsi degli effetti collaterali presso i volontari umani.
Qualora il test sarà soddisfacente: la superbanana verrà coltivata in Uganada! Poi estesa alle regioni dei Grandi Laghi. Come il riso Gm anche le nuove banane sono più aranciate delle normali poiché hanno una percentuale più alta di pro - vitamina.  Entro il 2020 le coltivazioni dovrebbero entrare a regime.