mercoledì 12 novembre 2014

Fa la chemioterapia, ma non è malata: ora ha danni muscolari permanenti

Nel 2008 le diagnosticarono un tumore al fegato, l'unica speranza per Ann Mill era quella fare la chemioterapia. Sei mesi interminabili di vomiti, dolori e perdita dei capelli. Poi la scoperta: la diagnosi era errata, la donna non aveva mai avuto nessun tipo di cancro. Se da un lato la notizia di essere sana le aveva di nuovo regalato il gusto di amare la vita, dalla'altra la frustrazione e disperazione di sapere che quella cura inutile le ha lasciato danni muscolari permanenti. Ann è costretta a camminare con un bastone.

Hanno rovinato la mia vita - dice Ann - accusando i dottori colpevoli di quell'assurdo errore. La donna dell'Aberdeenshire in Scozia,nel 2008 restò devastata nell'apprendere di avere un cancro al fegato, dopo che cinque anni prima ne aveva sconfitto un'altro al seno. L'esame evidenziò delle lesioni al fegato, i dottori stabilirono che si trattava di un tumore. Dopo la prima chemioterapia fu ricoverata in terapia intensiva perché il suo cuore si stava fermando. Poi per mesi costretta a letto.

Solo nel 2009 i medici notarono che le condizioni di salute della donna erano invariate, così decisero di sottoporla a un altro check up. Quando il primario del reparto disse a Ann che si era liberata dal cancro si sentì finalmente felice, poi aggiunse'' che quel sospetto di tumore erano invece delle lesioni guaribili al fegato''.  L'azienda sanitaria ha risarcito la donna con un assegno a 6 zeri, ma non le ha mai chiesto scusa. Anzi un portavoce ha detto '' La questione è chiusa''.