venerdì 2 gennaio 2015

Usa: Decapita la madre perché era stufo dei suoi rimproveri

Era stufo dei continui rimproveri della madre, talmente arrabbiato da averla uccisa e decapitata, poi da averne nascosto la testa e il corpo. L'assassino di 23 anni soffriva di schizofrenia, e per futili motivi ha barbaramente mozzato la testa della mamma con un'ascia. La tragedia è avvenuta ieri ad Oldsmar una piccola cittadina della Florida. Christian J aveva già precedenti penali. Dopo l'omicidio ha cercato di fuggire, ora è stato incriminato per omicidio volontario.

Tranquillamente alla sceriffo della contea ha raccontato di aver pianificato l'omicidio della madre due giorni prima. Mia mamma - ha continuato era un assillo mi chiedeva di spostare degli scatoloni, di ordinare la mia camera. Dopo il delitto avvenuto con un'ascia, l'uomo ha messo la testa in un sacco dell'immondizia, ma non riuscendo a muovere il corpo l'ha lasciato di fronte alla casa. In qualche modo ha provato a pulire, ma è stato tutto inutile. Il cadavere della donna è stato trovato da un altro figlio che non si era accorto di nulla mente la mamma veniva decapitata.