martedì 28 aprile 2015

Vegana su Twitter: Sono felice per il terremoto in Nepal, giusta punizione


Su Twitter si legge un po di tutto anche di chi gode delle disgrazie altrui. Così una vegana e animalista convinta ha postato un messaggio pesantissimo sul doloroso terremoto avvenuto in Nepal che ha fatto secondo le stime attuali già 6000 morti. Nel Tweet possiamo leggere: Sono felice  per il terremoto in Nepal, le persone meritavano di morire.
Come mai questo astio nei confronti di queste gente? Perché in Nepal vengono sacrificati migliaia di animali in onore della loro Dea. Come se non bastasse la vegana  ha sollecitato l'Italia a non mandare nessun aiuto alla popolazione. Sperando che questo possa essere solo l'inizio.

Nepal sterminio di animali per la religione

Per augurare fortuna ai fedeli indù in Nepal nel tempio di Gadhimai viene celebrato un rito che prevede l'uccisione di ben 300 mila bufali. La festa attrae tantissimi fedeli nella regione di Bariyarpur pronti a decapitare un bufalo per entrare nelle grazie della Dea. L'ultima volta fu nel 2009, per l'occasione la Peta cerco in tutti i modi di bloccare la manifestazione e il massacro. Eppure proprio quest'anno la manifestazione riprenderà da dove era terminata. Gli organizzatori hanno promesso che gli animali uccisi saranno molti di più.