mercoledì 1 luglio 2015

Donna incinta grida: io sfrattata profughi gratis, la colpa è loro?




Provincia di Venezia: una donna incinta all'ottavo mese di gravidanza con due figli minori ha occupato il municipio della sua città per protestare contro lo sfratto dell'appartamento che le era stato assegnato. Con lei una trentina di contestatori che urlano una delle frasi più in voga del momento '' profughi ospitati a gratis da anni ''. Sul posto è arrivata la Digos.

Con il termine abitativo scaduto concesso dal sindaco. Martedì recatasi dall'assistente sociale ha chiesto una proroga di altre settimane perché non è riuscita a trovare una degna sistemazione. In risposta, il personale ha detto che doveva aver già trovato una soluzione abitativa. Da mercoledì come da ordine del primo cittadino procederanno con il distaccamento delle utenze. La signora  ha continuato - da anni ci sono adiacenti alla mia abitazione famiglie straniere che non hanno mai pagato nessuna bolletta. ''Forse io e i miei figli siamo sfigati perché italiani'', quindi abbiamo diritto a  un trattamento diverso.

Ecco il governo reo di alimentare l'esasperazione e il razzismo

Le continue frasi razziste degli ultimi tempi (eccetto qualche vero xenofobo) sono date dall'esasperazione di troppi italiani che non si sentono protetti dallo stato. Invece di prendersela con le istituzioni è più facile prendersela con chi sulla carta sta anche peggio di noi, parliamo di quelle centinaia di persone che arrivano sopra a delle carrette nei nostri porti. È sempre più convincente la teoria: che la tratta dei clandestini porta un bel gruzzolo a qualche partito servitore del volere di 3 -4 nazioni che detengono il potere in Europa. Forse siamo di fronte a una congiura, ci sentiamo sempre meno uomini, ma sempre più marionette in mano a una cerchia ristretta di politici.

Qualche tempo fa la vicenda di questa donna (per quanto drammatica) sarebbe stata solamente una notizia di routine, ora no ci sono i profughi! Ecco allora la prima frase che viene in mente '' Io che sono italiano non ho una casa, un profugo invece ha tutto dallo stato italiano''. Stesso discordo i terremotati e via dicendo. Ma siamo sicuri che i profughi se la passano bene nelle strutture d'accoglienza? Perché allora se ne vedono sempre di più ammassati nelle strade a dormire come animali allo stato brado? Riflettiamo la colpa se questa signora non ha una casa non è dei profughi ma di chi dovrebbe garantirci una vita dignitosa, pagati con i nostri soldi. Ad ogni modo non amo i finti buonisti e negli estremisti, vorrei solo più parzialità.


NewsHunter
foto pixabay