giovedì 28 gennaio 2016

La Svezia è pronta a espellere fino a 80 mila rifugiati

Un esodo di massa al contrario, nel senso che la Svezia sarebbe pronta ad espellere fino 80 mila rifugiati, le cui richieste d'asilo sono state respinte. Questo è quanto riferito dal ministro dell'Interno Anders Ygeman come riportato dal quotidiano 'Dagens Industri'. Il governo, ha continuato il ministro è pronto con le azioni necessarie per le espulsioni.


Nel 2015 circa 160 mila persone hanno presentato la domanda di richiesta d'asilo, il governo svedese né ha accolto poco meno della metà il 45%. Il ministro ha riferito che il suo paese nell'immediato futuro ha davanti una grande sfida - per questo deve migliorare la collaborazione con gli organi interni. Il primo passo è proprio quello di mandare a casa i tanti rifugiati o presunti dal civilissimo paese del nord Europa. Il ministro è sicuro che coloro che chiedeno asilo deveno dimostrare di avere  delle motivazioni valide per lasciare il proprio paese d'origine. Quindi per tutti gli altri ci sarà un'uscita forzata.

Poi ci saranno maggiori controlli alle frontiere per evitare l'immigrazione clandestina. Secondo ancora il magazine, Stoccolma starebbe negoziando con l'Afghanistan per rispedire i richiedenti fuori dal loro territorio e farli tornare in questi paesi. L'Italia che dice?

fonte adnkronos