lunedì 16 maggio 2016

Trump: i rifugiati siriani come l'11 settembre



Nuova frecciata di Donald Trump agli immigrati e rifugiati siriani in entrata negli Usa. Il candidato alla presidenza americana ha detto che c'è un nuovo rischio di un altro attentato come l'11 settembre 2001. Il nostro paese - ha detto Trump in una intervista alla radio newyorkese National Border Patrol Council- 'ha già abbastanza problemi senza bisogno di lasciare entrare i siriani'.

Accadranno cose brutte, un sacco di cose brutte. Ci saranno attacchi che non potrete immaginare. Ci saranno attacchi da parte delle persone che in questo momento stanno entrando nel nostro Paese", ha detto Trump rispondendo a una domanda sui rischi di attacchi simili a quelli organizzati nel 2001 da Al Qaeda. Il candidato repubblicano ha anche denunciato che lo Stato Islamico si debba fare carico delle ricariche telefoniche dei cellulari dei rifugiati. Tutti quanti possiedono un cellulare, ma non hanno soldi, Chi paga le bollette? Hanno i cellulari con sopra la bandiera dell'Is