Equo compenso: in arrivo la tassa sugli smartphone Passa ai contenuti principali

Equo compenso: in arrivo la tassa sugli smartphone

Ed ecco in arrivo un'altra stangata. Questa volta, però, andrà a colpire i prodotti tecnologici, o meglio le tasche degli acquirenti. Coloro, infatti, che avevano in mente l'idea di rimandare a dopo le festività natalizie gli acquisti di pc, tablet, smartphone, tv, immaginando magari di poter usufruire di qualche sconto particolare, riceveranno un'amara delusione.

Già nel mese di gennaio 2014, infatti, dovrebbe entrare in vigore il nuovo decreto del ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Massimo Bray, che va a sostituire il precedente decreto del ministro Sandro Bondi. Nello specifico, il decreto in questione stabilisce un aumento di oltre il 300% della tassa sui dispositivi tecnologici.
 Aumento, quest'ultimo, che tradotto in cifre significa un incremento di 3,10 euro della tassa sui tablet (che da 1,90 schizzerà a 5,20 euro), oltre 4 euro per i computer (da 1,90 a 6 euro) e per gli smartphone (da 0,90 a 5,20 euro).

Se poi ci si domanda che fine faranno questi soldi, si scopre che finiranno nelle casse della SIAE, in qualità di risarcimento per i "mancati introiti" che deriverebbero da copie private di film, musica e tutto ciò che è coperto dai diritti d'autore. Queste copie, infatti, vengono archiviate nelle memorie di massa dei vari dispositivi e da questa consapevolezza nasce la trovata di tassare tali dispositivi.



Questo tipo di tassazione prende il nome di "equo compenso", perché in teoria avrebbe la finalità di ridistribuire i soldi tra i vari autori ed editori, mentre nella realtà dei fatti finisce nelle tasche esclusivamente degli artisti di maggior rilievo.

Inoltre, occorre tenere in considerazione il fatto che gli utenti che acquistano filmati oppure musica online in maniera del tutto legale stanno già pagando i diritti d'autore e hanno tutto il diritto di fare fino a un certo numero di copie. Secondo l'applicazione dell'equo compenso, invece, si troverebbero a pagare due volte la stessa tassa.

Ed è ancora più difficile comprenderne il significato se si pensa che, a riguardo, l'Europa si trova spaccata, dato che sono diversi i Paesi europei che non applicano l'equo compenso. In questo modo l'Italia non fa altro che penalizzare la sua stessa economia digitale e finirà per trarne unicamente degli svantaggi.

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

CONCORSO a tempo indeterminato educatore asilo nido: scad. 29 giugno 2023

  Il Comune di Misano Adriatico ha indetto un concorso per educatore asilo nido a tempo indeterminato. REQUISITI GENERALI PER L'ACCESSO Cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini della Repubblica di San Marino e della Città Del Vaticano) o di uno Stato appartenente all’Unione Europea.; Idoneità psico-fisica all'impiego; Idoneità psico-fisica all'impiego ; Non essere stati licenziati, destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione. REQUISITI SPECIFICI Laurea triennale in "Scienze dell'educazione", classe L-19 a indirizzo specifico per Educatori dei Servizi Educativi per l'infanzia; LM-85 Scienze Pedagogiche; Diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Scienze dell'educazione; Diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Pedagogia; Titoli equipollenti, equiparati o riconosciuti ai sensi di legge. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE  La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata esclusivamen

AVVISO DI PROCEDURA per ASSUNZIONE 7 PSICOLOGI: SCADENZA: 17 APRILE 2023

L'Istituto per i Servizi di Ricovero e Assistenza per gli Anziani di Borgo Mazzini - Treviso ha indetto un avviso di procedura per la formazione di una lista di merito di 7 posti nel ruolo di psicologo . La lista di merito ha valenza dalla data di conferimento sino al prossimo 24 febbraio 2024. Il progetto Veneto in Rosa prevede l'assunzione di 7 psicologi, che svolgeranno l'attività di coaching nelle sette provincia della Regione Veneto. Il valore economico dell' incarico individuale, pari a 200 ore ha un valore di 8.000 €. REQUISITI PER L'AMMISSIONE  Cittadinanza italiana equiparata alle norme vigenti; Laurea in Psicologia (vecchio ordinamento); Oppure, Laurea Specialistica (nuovo ordinamento); Abilitazione Professionale. ALMENO 2 TRA I SEGUENTI REQUISITI  Master in Psicologia dell’invecchiamento e della longevità; Qualifica di istruttore di Mindfulness; Specializzazione/attestato di partecipazione/Master in Coaching; Specializzazione/attestato di partecipazione

Selezione incarichi per psicologi (supporto Polizia Penitenziaria): scad 24 luglio 2023

  Il   Ministero della Giustizia   Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria  della Sardegna ha emanato un pubblico avviso per l'assunzione di incarichi nella professione di  psicologi -  Supporto Psicologico alla Polizia Penitenziaria . Per l'inoltro della propria candidatura, c'è tempo fino al prossimo   24 luglio 2023 .  MINISTERO DELLA GIUSTIZIA INCARICHI A PSICOLOGI L'avviso è rivolto a psicologi che vogliono candidarsi in attività di supporto psicologico nei co: il personale di Polizia Penitenziaria alle dipendenze del Prap di Cagliari e sedi collegate. REQUISITI SPECIFICI Per poter presentare la propria candidatura è necessario aver conseguito: diploma di laurea  ai sensi del DM 270/2004: laurea di II livello in psicologia (o diploma di laurea vecchio ordinamento); abilitazione all’esercizio della professione di psicologo e iscrizione all’albo professionale; età superiore ad anni 25 ed inferiore ad anni 70; possesso di partita I.V.A. o dichiarazione di aper