Donna incinta grida: io sfrattata profughi gratis, la colpa è loro? Passa ai contenuti principali

Donna incinta grida: io sfrattata profughi gratis, la colpa è loro?




Provincia di Venezia: una donna incinta all'ottavo mese di gravidanza con due figli minori ha occupato il municipio della sua città per protestare contro lo sfratto dell'appartamento che le era stato assegnato. Con lei una trentina di contestatori che urlano una delle frasi più in voga del momento '' profughi ospitati a gratis da anni ''. Sul posto è arrivata la Digos.

Con il termine abitativo scaduto concesso dal sindaco. Martedì recatasi dall'assistente sociale ha chiesto una proroga di altre settimane perché non è riuscita a trovare una degna sistemazione. In risposta, il personale ha detto che doveva aver già trovato una soluzione abitativa. Da mercoledì come da ordine del primo cittadino procederanno con il distaccamento delle utenze. La signora  ha continuato - da anni ci sono adiacenti alla mia abitazione famiglie straniere che non hanno mai pagato nessuna bolletta. ''Forse io e i miei figli siamo sfigati perché italiani'', quindi abbiamo diritto a  un trattamento diverso.

Ecco il governo reo di alimentare l'esasperazione e il razzismo

Le continue frasi razziste degli ultimi tempi (eccetto qualche vero xenofobo) sono date dall'esasperazione di troppi italiani che non si sentono protetti dallo stato. Invece di prendersela con le istituzioni è più facile prendersela con chi sulla carta sta anche peggio di noi, parliamo di quelle centinaia di persone che arrivano sopra a delle carrette nei nostri porti. È sempre più convincente la teoria: che la tratta dei clandestini porta un bel gruzzolo a qualche partito servitore del volere di 3 -4 nazioni che detengono il potere in Europa. Forse siamo di fronte a una congiura, ci sentiamo sempre meno uomini, ma sempre più marionette in mano a una cerchia ristretta di politici.

Qualche tempo fa la vicenda di questa donna (per quanto drammatica) sarebbe stata solamente una notizia di routine, ora no ci sono i profughi! Ecco allora la prima frase che viene in mente '' Io che sono italiano non ho una casa, un profugo invece ha tutto dallo stato italiano''. Stesso discordo i terremotati e via dicendo. Ma siamo sicuri che i profughi se la passano bene nelle strutture d'accoglienza? Perché allora se ne vedono sempre di più ammassati nelle strade a dormire come animali allo stato brado? Riflettiamo la colpa se questa signora non ha una casa non è dei profughi ma di chi dovrebbe garantirci una vita dignitosa, pagati con i nostri soldi. Ad ogni modo non amo i finti buonisti e negli estremisti, vorrei solo più parzialità.


NewsHunter
foto pixabay

Post popolari in questo blog

CONCORSO a tempo indeterminato educatore asilo nido: scad. 29 giugno 2023

  Il Comune di Misano Adriatico ha indetto un concorso per educatore asilo nido a tempo indeterminato. REQUISITI GENERALI PER L'ACCESSO Cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini della Repubblica di San Marino e della Città Del Vaticano) o di uno Stato appartenente all’Unione Europea.; Idoneità psico-fisica all'impiego; Idoneità psico-fisica all'impiego ; Non essere stati licenziati, destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione. REQUISITI SPECIFICI Laurea triennale in "Scienze dell'educazione", classe L-19 a indirizzo specifico per Educatori dei Servizi Educativi per l'infanzia; LM-85 Scienze Pedagogiche; Diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Scienze dell'educazione; Diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Pedagogia; Titoli equipollenti, equiparati o riconosciuti ai sensi di legge. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE  La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata esclusivamen

AVVISO DI PROCEDURA per ASSUNZIONE 7 PSICOLOGI: SCADENZA: 17 APRILE 2023

L'Istituto per i Servizi di Ricovero e Assistenza per gli Anziani di Borgo Mazzini - Treviso ha indetto un avviso di procedura per la formazione di una lista di merito di 7 posti nel ruolo di psicologo . La lista di merito ha valenza dalla data di conferimento sino al prossimo 24 febbraio 2024. Il progetto Veneto in Rosa prevede l'assunzione di 7 psicologi, che svolgeranno l'attività di coaching nelle sette provincia della Regione Veneto. Il valore economico dell' incarico individuale, pari a 200 ore ha un valore di 8.000 €. REQUISITI PER L'AMMISSIONE  Cittadinanza italiana equiparata alle norme vigenti; Laurea in Psicologia (vecchio ordinamento); Oppure, Laurea Specialistica (nuovo ordinamento); Abilitazione Professionale. ALMENO 2 TRA I SEGUENTI REQUISITI  Master in Psicologia dell’invecchiamento e della longevità; Qualifica di istruttore di Mindfulness; Specializzazione/attestato di partecipazione/Master in Coaching; Specializzazione/attestato di partecipazione

Gendarmeria Vaticana: Guida Assunzioni 2022 e stipendio

  Ai tempi della Pandemia lavorare presso la Gendarmeria Vaticana è sicuramente una professione ambita per molti giovani che vogliono dare una svolta alla propria carriera professionale, magari già a partire dal 2022.     Per altri è un modo per coronare il sogno di fare parte a un vero corpo di polizia. Per poter entrare nella polizia del Pontefice è necessario essere in possesso di alcune peculiarità.  Dalla ricerche che ho fatto non vi è un vero concorso pubblico come per altri corpi armati, ma comunque esiste un iter da superare e requisiti imprescindibili. Vediamo di cosa si tratta. Alcuni accenni storici  La Gendarmeria Vaticana nasce nel lontano 1816 per volere di Papa VII sotto nome di Carabinieri Pontifici . Trent'anni più tardi, con la caduta della Repubblica Romana, il Papa trasforma i Carabinieri Pontifici in Veliti Pontefici. Nel corso degli anni, la Gendarmeria ebbe un ruolo importante per preservare l'incolumità de Santo Padre. Il Corpo della Gendarmeria ass