Tagli vitalizi a 2000 politici? Renzi punta sulle pensioni d'oro Passa ai contenuti principali

Tagli vitalizi a 2000 politici? Renzi punta sulle pensioni d'oro

Brutte notizie per circa 2.000 politici che vedrebbero tagliati i propri assegni e vitalizi del 50%. Ma l'obbiettivo vero del Premier è quello di dare una bella sforbiciata alle pensioni d'oro.



Tagli vitalizi Vs Pensioni d'oro  - Che si tratti di un'idea o qualcosa di concreto, la cosa è destinata a prendere piede. L'ultima ipotesi del Governo è quello di attaccare i vitalizi dei politici riducendo lo stipendio del 50%. Secondo Sergio Rizzo del Corriere della Sera, pare che l'Inps assieme al Governo stia variando l'idea di diminuire i vitalizi degli ex consiglieri regionali e parlamentari. Quello di cui possiamo essere certi che all'Inps i calcoli si stanno facendo veramente con il fine di introdurre il principio 'dell'equità attuariale'. L'obbiettivo è quello di ridimensionare la differenza sostanziale tra calcolo retributivo (già applicato) e nuovo sistema retributivo! Tra l'altro è noto come il presidente dell'istituto di previdenza Boeri non sia contrario nel dare una ripulita alle pensioni d'oro.

A cadere sotto la scure dei tagli vitalizi sarebbero ben 2000 politici, tra cui Gianfranco Fini, Achille Occhetto, Massimo D'Alema, Walter Veltroni e tanti altri che hanno servito la nostra patria? Questi signori, compreso gli ex consiglieri regionali portano a casa più di 63.200 euro lordi all'anno, circa 5300 euro puliti al mese e potrebbero subire tagli dell'ordine del 49 -50%. In totale, l'erario risparmierebbe 100 milioni di euro all'anno. Una piccola somma al cospetto degli esborsi sui vitalizi che allo stato costano qualcosa come 400 milioni di euro.

Un'iniziativa storica forse voluta da un punto di vista legale: Certamente in passato il Governo non è mai intervenuto su questioni di competenza del Parlamento, dove ancor oggi esiste il tacito proverbio 'vivi e lascia vivere'. Il taglio sui vitalizi potrebbe aprire la strada al prossimo intervento che riguarda le pensioni d'oro, tema a quanto pare molto caro a Matteo Renzi. Se cosi fosse, assisteremo a una vera rivoluzione economica che livellerebbe la troppa differenza finanziaria di alcuni soggetti con il resto dei cittadini italiani.

Commenti

Post popolari in questo blog

CONCORSO a tempo indeterminato educatore asilo nido: scad. 29 giugno 2023

  Il Comune di Misano Adriatico ha indetto un concorso per educatore asilo nido a tempo indeterminato. REQUISITI GENERALI PER L'ACCESSO Cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini della Repubblica di San Marino e della Città Del Vaticano) o di uno Stato appartenente all’Unione Europea.; Idoneità psico-fisica all'impiego; Idoneità psico-fisica all'impiego ; Non essere stati licenziati, destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione. REQUISITI SPECIFICI Laurea triennale in "Scienze dell'educazione", classe L-19 a indirizzo specifico per Educatori dei Servizi Educativi per l'infanzia; LM-85 Scienze Pedagogiche; Diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Scienze dell'educazione; Diploma di laurea (vecchio ordinamento) in Pedagogia; Titoli equipollenti, equiparati o riconosciuti ai sensi di legge. DOMANDA DI PARTECIPAZIONE  La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata esclusivamen

AVVISO DI PROCEDURA per ASSUNZIONE 7 PSICOLOGI: SCADENZA: 17 APRILE 2023

L'Istituto per i Servizi di Ricovero e Assistenza per gli Anziani di Borgo Mazzini - Treviso ha indetto un avviso di procedura per la formazione di una lista di merito di 7 posti nel ruolo di psicologo . La lista di merito ha valenza dalla data di conferimento sino al prossimo 24 febbraio 2024. Il progetto Veneto in Rosa prevede l'assunzione di 7 psicologi, che svolgeranno l'attività di coaching nelle sette provincia della Regione Veneto. Il valore economico dell' incarico individuale, pari a 200 ore ha un valore di 8.000 €. REQUISITI PER L'AMMISSIONE  Cittadinanza italiana equiparata alle norme vigenti; Laurea in Psicologia (vecchio ordinamento); Oppure, Laurea Specialistica (nuovo ordinamento); Abilitazione Professionale. ALMENO 2 TRA I SEGUENTI REQUISITI  Master in Psicologia dell’invecchiamento e della longevità; Qualifica di istruttore di Mindfulness; Specializzazione/attestato di partecipazione/Master in Coaching; Specializzazione/attestato di partecipazione

Gendarmeria Vaticana: Guida Assunzioni 2022 e stipendio

  Ai tempi della Pandemia lavorare presso la Gendarmeria Vaticana è sicuramente una professione ambita per molti giovani che vogliono dare una svolta alla propria carriera professionale, magari già a partire dal 2022.     Per altri è un modo per coronare il sogno di fare parte a un vero corpo di polizia. Per poter entrare nella polizia del Pontefice è necessario essere in possesso di alcune peculiarità.  Dalla ricerche che ho fatto non vi è un vero concorso pubblico come per altri corpi armati, ma comunque esiste un iter da superare e requisiti imprescindibili. Vediamo di cosa si tratta. Alcuni accenni storici  La Gendarmeria Vaticana nasce nel lontano 1816 per volere di Papa VII sotto nome di Carabinieri Pontifici . Trent'anni più tardi, con la caduta della Repubblica Romana, il Papa trasforma i Carabinieri Pontifici in Veliti Pontefici. Nel corso degli anni, la Gendarmeria ebbe un ruolo importante per preservare l'incolumità de Santo Padre. Il Corpo della Gendarmeria ass